Posts Tagged ‘arte contemporanea’

PAOLO MUSSAT SARTOR “VISIONI”

Posted on: Ottobre 20th, 2021 by Michele Russo No Comments

VISIONI
Photo & Contemporary
Torino 

In esposizione 25 stampe fotografiche di piccolo formato ai sali d’argento con interventi pittorici

15 settembre – 30 novembre 2021

Dopo aver per anni elaborato particolari tecniche pittoriche a olio e pigmenti e di viraggio sulle carte fotografiche in b/n, Paolo Mussat Sartor crea esemplari unici di stampe di grande fascino e poesia in cui il tema del viaggio, della visionarietà, del nomadismo interiore emergono in oniriche e delicate immagini, quasi miraggi soffusi, che ci mostrano vedute di paesaggio e scorci di città misteriose e sorprendenti. Rivelazioni di un viaggiatore al volante della sua macchina, immerso in una dimensione solipsistica, quasi febbrile; un viaggio senza sosta attraverso l’ossessione allucinata della fotografia come metafora di un percorso esistenziale ad inseguire una bellezza celata, intravista per un attimo e poi improvvisamente scomparsa.

Immagini oscure e sognanti di Praga, con austeri ed eleganti palazzi sospesi e campanili volanti alla maniera di Chagall, o di Lisbona, malinconica e sfuggente verso l’oceano con le sue famose scale e  strade in discesa, prima della sua consacrazione definitiva nei film di Alain Tanner e Wim Wenders. O ancora Parigi e le città italiane, Venezia con riflessi dorati, la domestica e clandestina Torino, ma anche una Roma anni’70, percorsa timidamente dall’artista in auto, quasi incapsulato nel suo abitacolo, che diventa parte della composizione.

 

Cattedrali Industriali Padova

Posted on: Settembre 23rd, 2019 by editor No Comments

CATTEDRALI INDUSTRIALI
Gabriele Basilico e Paolo Mussat Sartor
Palazzo del Monte di Pietà, Padova
A cura di Jiewen Xiao, Carlo Sala e Davide Sparti

22 settembre – 27 ottobre 2019

L’esposizione Cattedrali industriali mette in dialogo l’opera di due maestri della fotografia italiana contemporanea, Gabriele Basilico con la celebre serie Ritratti di fabbriche (1978-80) e Paolo Mussat Sartor con un eccezionale corpus di fotografie inedite del 1975 intitolato Industrial Sanctuaries; le architetture industriali di Milano e Torino nelle immagini dei due autori sono inaspettatamente monumentali, prive della presenza umana e cariche di fascino.

Gabriele Basilico ha ritratto una periferia milanese silenziosa dove gli edifici sono raffigurati – per usare le parole dell’autore – “in modo sorprendentemente scenografico” attraverso una visione frontale che ne impone una presenza ‘plastica’ e nitida degli esterni. Paolo Mussat Sartor ha invece lavorato all’interno di una fonderia della FIAT a Torino (sua città natale) realizzando degli scatti particolarmente suggestivi in un deposito di rottami dove trucioli, pezzi di lamiera e tondini sembrano divenire forme estetiche. Attraverso queste due visioni dissonanti, il progetto espositivo racconta di un’Italia industriale che in quegli anni stava profondamente cambiando e a tratti scomparendo.

La mostra è realizzata in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.