CATTEDRALI INDUSTRIALI
Gabriele Basilico e Paolo Mussat Sartor
Palazzo del Monte di Pietà,  Via Monte di Pietà - Padova
A cura di Jiewen Xiao, Carlo Sala e Davide Sparti

22 settembre - 27 ottobre 2019

L'esposizione Cattedrali industriali mette in dialogo l'opera di due maestri della fotografia italiana contemporanea, Gabriele Basilico con la celebre serie Ritratti di fabbriche (1978-80) e Paolo Mussat Sartor con un eccezionale corpus di fotografie inedite del 1975 intitolato Industrial Sanctuaries; le architetture industriali di Milano e Torino nelle immagini dei due autori sono inaspettatamente monumentali, prive della presenza umana e cariche di fascino.

Gabriele Basilico ha ritratto una periferia milanese silenziosa dove gli edifici sono raffigurati - per usare le parole dell'autore - "in modo sorprendentemente scenografico" attraverso una visione frontale che ne impone una presenza 'plastica' e nitida degli esterni. Paolo Mussat Sartor ha invece lavorato all'interno di una fonderia della FIAT a Torino (sua città natale) realizzando degli scatti particolarmente suggestivi in un deposito di rottami dove trucioli, pezzi di lamiera e tondini sembrano divenire forme estetiche. Nelle fotografie in mostra di Mussat Sartor il luogo di produzione diviene misterioso e pervaso da "luce e bagliori (...) fumi che ricordavano la mitologica fucina di Vulcano". Attraverso queste due visioni dissonanti, il progetto espositivo racconta di un'Italia industriale che in quegli anni stava profondamente cambiando e a tratti scomparendo.

La mostra è realizzata in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.